Top Ad unit 728 × 90

10 casi in cui RAI e Mediaset han copiato dalle Tv Digitali e Pay

Tutte le GIF presenti in questo articolo sono state prese da [QUI]
Durante le presentazioni dei vari palinsesti Rai e Mediaset si sente aleggiare sempre una parolina magica: innovazione. Se ne sente parlare sempre e comunque, anche quando il 90% dei titoli sui listini sono in realtà programmi che vanno in onda da più di otto anni. Ma oltre alla beffa, anche il danno: non è difficile incappare in programmi tv mandati in onda dai due Giganti della Tv con l'unico tentativo di cavalcare l'onda del successo di alti programmi trasmessi da reti gratuite del digitale terrestre o canali pay (indubbiamente meno "frequentate").

In questo articolo, voglio ripercorrere con voi 9 programmi di Mediaset e Rai palesemente copiati da Sky Uno, Real Time, Cielo e simili. Partiamo con l'elenco.

1. La Terra dei Cuochi (Rai) - Masterchef (Sky Uno)
È stato un programma divertente perché trash e mal confezionato ma "La Terra dei Cuochi" è stato un tentativo imbarazzante di Rai Uno di cavalcare l'interesse esponenziale che in quel periodo stava capitando a "Masterchef Italia". Non tutte le ciambelle riescono col buco. In quel caso, il direttorone avrebbe fatto bene a resuscitare "Il Ristorante".

2. Il più Grande Pasticcere (Rai) - Bake Off Italia (Real Time)
Come sopra. Con la scusa di avere l'EXPO ad imminente arrivo, Rai Due ha tirato fuori dal cilindro un talent show sui dolci. L'obiettivo, però, era sembrato ovvio a molti: tentare di conquistare quella fetta di fedelissimi che ha glorificato sul web e sulla stampa il "Bake Off Italia" di Parodi - Knam - D'Onofrio. Il format francese "Qui sera le prochain grand patissier?" è stato trasformato in un ibrido di Masterchef con giudici stereotipati, concorrenti piuttosto incompetenti e molti tempi morti.


3. Ho sposato un Gigante (Mediaset) - Il nostro piccolo grande amore (Real Time)
La5 è una eterna copiona di Real Time. Dopo aver scoperto che il docu-reality su Bill e Jean è diventato un piccolo cult sul canale 31, la rete rosa di Mediaset si è subito mossa nella produzione italiana di uno show che raccontare il nanismo. Risultato? Qualcuno di voi ha mai visto una puntata?

4. Italia da Stimare (Rai) - Italian Pickers (Cielo Tv)
Il figlio di Mina - sì, la cantante! - è stato chiamato a condurre un programma sulla stima di cimeli d'antiquariato ed oggetti di ogni genere. Lo show strizza l'occhio a tutti quei Pawn Show portati al successo da DMAX ("Il Banco dei Pugni" è il più celebre) ma una versione più narrata e più speculare a quella di Rai Uno è stata realizzata anni prima da Cielo Tv, "Italian Pickers", che era nato come spin-off all'italiana di "Affari di Famiglia" (anch'esso sbarcato in tv dopo "Il Banco dei Pugni").


5. Coppie in Attesa (Rai) - 24 ore in Sala Parto (Real Time)
Anche Rai Due ci ha dato dentro con i cloni. Avete presenti tutti quei format sul parto che spopolano su Lei, Real Time ed affini? Ebbene, a poche settimane dall'inizio dell'estate, la Seconda Rete del Servizio Pubblico si è lanciata anche lei nei programmi sui neo-nati.

6. Made in Sud (Rai) - Made in Sud (Comedy Central)
Perché farsi additare di aver copiato un programma quando lo si può benissimo comprare in toto da un canale sperduto nella piattaforma pay Sky? Vista la carenza di reali show comici e per cavalcare la fase morente dei vari "Colorado" e "Zelig", RaiDue s'è presa la briga di comprare tutto il "Made in Sud" di Comedy Central e di spostarlo nel suo centro di produzione a Napoli. Per dargli un tocco di novità, ci ha aggiunto Elisabetta Gregoraci (che anche dopo svariate edizioni, resta comunque fuori luogo).


7. Fashion Style (Mediaset) - Project Runway (FoxLife)
E vogliamo mica che La5 non cerchi di copiare qualche talent da canali al femminile dell'emisfero pay? Ma no di certo! Dopo il flop di "Project Runaway Italia" di FoxLife, La5 ha proposto "Fashion Style": una sfida a squadre sul monto del taglia-e-cucito misto a hair-styling e make-up. Insomma, di tutto un po'. In giuria la Marcuzzi e Silvia Toffanin. Ve lo devo dire io che è stato un disastro?

8. Voglio Essere Così (Mediaset) - Shopping Night (Real Time)
Sì, sempre La5. Stavolta hanno tentato di clonare l'inarrivabile "Shopping Night" di Enzo e Carla. Alcune concorrenti, uno store in cui trovare capi d'abbigliamento, un tema per ogni puntata... Le similitudini sono davvero troppe. Alla conduzione c'è una stranamente ingessatissima Cristina Chiabotto.


9.  Trio Medusa Late Night  (Mediaset) - E poi c'è Cattelan (Sky Uno)
La febbre dei late night show cazzari&divertenti sta pian pianino facendo breccia anche in Italia a distanza di anni da "Victor Victora" e "Very Victoria". C'ha provato "QuantoManca" - carino che meritava qualche cambiamento - ed E Poi c'è Cattelan: quest'ultimo si avvicina molto all'aria di cazzeggio all'americana ma si è creato una propria identità più o meno apprezzabile. Ma è notizia di queste ore che il Trio Medusa (per Italia1) ha tentato di plagiare lo show di Alessandro Cattelan con una roba a basso costo realizzata durante il Giffoni Film Festival. 



10. Detto Fatto (Rai) - mezza programmazione di Real Time!
E in conclusione, la macchina da clonazione per eccellenza: "Detto Fatto". Un programma che è riuscito nell'intento di inglobare al suo interno i cloni del maggior numero di factual presenti nei palinsesti delle free tv del digitale terrestre: dalle torte di Renato al make-up di Clio, da "Re-fashion" alle  "Party Planner" passando per il cambio look di "Ma come ti vesti?". L'unica cosa originale di "Detto fatto" è la simpatia di Giovanni Ciacci.
10 casi in cui RAI e Mediaset han copiato dalle Tv Digitali e Pay Reviewed by Gigi Gx on 02:39 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.