Top Ad unit 728 × 90

Sanremo 2014: Recensione terza serata 20 febbraio


Un vero e proprio show da dimenticare, quello andato in onda ieri sera 20 febbraio durante la terza serata del Festival di Sanremo 2014, se siete dei fan del mito della tv all'italiana Renzo Arbore. Introdotto dal conduttore Fabio Fazio, il foggiano è salito sul palco dell'Ariston mettendo a segno una serie di battute che non fanno più neanche alle scuole elementari! Su Twitter son piovute cascate di dissensi, fra cui anche quello del comico Saverio Raimondo che ha così commentato: "Arbore fa le battute del Cucciolone all'Ariston? La sua epoca era meglio ma quelle battute non sono vecchie, sono BRUTTE. Da sempre". E sarà stato anche per colpa di Arbore se il Festival, in questa terza serata, non ha brillato in fatto di ascolti: una scaletta in perenne ritardo ed uno share medio del 35% (il peggior risultato degli ultimi cinque anni per una terza serata di Sanremo).


Fra gli altri ospiti di serata, abbiamo assistito alla "semplice e un po' banale" presenza di Luca Parmitano, il celebre astronauta italiano, e ad un importante omaggio al maestro Claudio Abbado, ad un mese dalla sua scomparsa; per l'occasione, l'Orchestra Filarmonica de La Fenice diretta da Diego Matheuz ha suonato una serie di brani di Mozart.

Nel frattempo prosegue la gara! Scaricati oltre le 00: 20, abbiamo visto trionfare nella Categoria Nuove Proposte Rocco Hunt e The Niro. Per la sezione Big, invece, è stata svelata la tanto attesa Classifica Provvisoria: primo posto per Francesco Renga e la sua "Vivendo Adesso", seconda posto per Arisa con "Controvento", terzo posto per i call center di Renzo Rubino.
Sanremo 2014: Recensione terza serata 20 febbraio Reviewed by Gigi Gx on 17:52 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.