Top Ad unit 728 × 90

Sanremo 2014: Recensione seconda serata 19 febbraio


Chi l'avrebbe mai detto che a vincere la seconda serata del Festival di Sanremo 2014 sarebbe stato un ospite e non un artista in gara? Ha fatto breccia nel cuore dei telespettatori e del pubblico in sala, infatti, il super medley del cantautore romano Claudio Baglioni che in pochi minuti è riuscito a mettere in fila successi come "Questo piccolo grande amore", "E tu", "Strada facendo", "Avrai" e "Mille giorni di te e di me". Una vera e propria chicca per il Teatro Ariston, affamato di musica di qualità made in Italy, che ha tappato l'enorme vuoto di share: a causa del match Milan - Atletico Madrid, in onda free su Canale5, la kermesse musicale ha racimolato una media del 35% di share (un crollo di 10 punti rispetto alla prima serata e di 8 punti rispetto alla seconda serata dell'edizione 2013).

Oltre al superlativo Baglioni, di cui abbiamo fatto un po' fatica a riconoscere i connotati, fra gli ospiti di serata abbiamo assistito al simpatico siparietto delle arzille Gemelle Kessler e alla soave voce di Rufus Wainwright; quest'ultimo, oltre ad aver cantato e suonato i due brani programmati, ha commentato con Fabio Fazio la poca tolleranza nel mondo verso gli omosessuali (alludendo anche alle leggi russe di Putin). Altra importante ospite di serata è stata la caratterista Franca Valeri che si è cimentata assieme alla Littizzetto con uno sketch (qui il video). Fantastica la performance della Valeri ma i suoi 93 anni si son sentiti tutti!

il palco dell'Ariston si è aperto con un evitabile super spot alla prossima fiction di Rai Uno "Non è mai troppo tardi", con Claudio Santamaria. Degno di nota (in positivo/negativo, fate voi), il look di Noemi.
Sanremo 2014: Recensione seconda serata 19 febbraio Reviewed by Gigi Gx on 13:02 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.