Top Ad unit 728 × 90

Sanremo 2014: Recensione prima serata 18 febbraio


Si è conclusa ufficialmente la prima serata del Festival di Sanremo 2014, andata in onda a partire da ieri 18 febbraio; una serata che si è proposta come non ben congegnata ed a tratti persino soporifera. Lo show si è aperto alle 20.40 con il #Prefestival di Pif "Sanremo e Sanromolo": un clippino in perfetto stile Il Testimone che ha spiegato alla maniera della ex-iena l'origine del nome della città di Sanremo che, curiosità delle curiosità, non è il santo patrono del paesino ligure. La serata entra subito nel vivo con due imprevisti: il sipario si inceppa non alzandosi come da programma e, la seguente introduzione del conduttore, è stata subito interrotta dalle urla di alcuni manifestanti che, dalle balconate, chiedono a gran voce di ascoltare il loro problema. Il fuori programma, però, non ha convinto tutti: Fazio sembrava troppo freddo, tanto da lanciare addirittura una battutina sottovoce: "Ma no, queste sono cose che abbiamo già visto" sembra abbia detto ricordando quello che è accaduto nel 1995 con Pippo Baudo. Come avranno fatto questi due manovali e salire sulla controllatissima balconata di Sanremo 2014? Mistero.


A proposito degli ospiti di serata: poco invidiabile il siparietto allestito per la tanto chiacchierata Laetitita Casta che - tutto sommato - non può di certo vantarsi di aver fatto una bella figura. Abbiamo assistito anche ad una esplosiva Raffaella Carrà che, dall'alto dei suoi 71 anni, può certamente conquistarsi il titolo del super-ospite più apprezzato della serata.

Immancabile la gara con i primi 7 dei 14 Big in gara: molto apprezzato l'inedito duetto fra il talentuosissimo Raphael Gualazzi e The Bloody Beetroots (che hanno passato il turno con la ritmata "Liberi o no"). Rivelazione di serata sono stati gli sconosciuti Perturbazione (che parteciperanno alla serata di giovedì con "L'Unica"). Molto sottotono tutti gli altri: Antonella Ruggieri sembra rimasta al Sanremo 1998, Giusy Ferreri ha presentato dei pezzi con poca verve - e i problemi di salute non hanno migliorato la situazione -, Cristiano De Andrè non pervenuto, Frankie Hi-NRG MC è il rapper "vorrei ma non posso". Unico piglio sentimentale è stato quello di Arisa, che ritroveremo giovedì 20 febbraio con "Controvento".
Sanremo 2014: Recensione prima serata 18 febbraio Reviewed by Gigi Gx on 09:03 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.