Top Ad unit 728 × 90

Yotobi vs Daniele Andreani: Le riunioni di condominio ci fanno un baffo!


È praticamente l'argomento della settimana. Non esiste pagina Facebook, profilo Twitter o blog che non abbia parlato: l'acclamatissimo Yotobi ha sbroccato in una live su Youtube urlando contro Daniele Andreani, un vlogger mezzo sconosciuto che sul suo canale commenta l'attualità, i principali avvenimenti che coinvolgono Youtube Italia e soprattutto.... fa spam ogni dove.  Ma da dove è partita questa lite? È presto detto.

Daniele pubblica pochi giorni fa sul suo canale un video [questo] dove mostra alla rete che tutti coloro che si iscrivono per la prima volta a Youtube vengono automaticamente iscritti ad alcuni canali "consigliati". Sebbene questa non sia una novità - ci sono una marea di video polemici su questo specifico argomento - Daniele Andreani è stato preso di mira dai fan delle persone citate nel video grazie alla sua brillante idea di inserire nel titolo i nomi dei suddetti: Yotobi, Fancazzisti Anonimi, Favij e Frank Matano. Il contatore sotto al video è stato ovviamente sommerso da "non mi piace". Ora, io non voglio difendere Daniele Andreani per chissà quale spirito di benevolenza nei confronti del prossimo ma se questa "accusa" è stata la goccia che ha fatto traboccare le parolacce da Yotobi... beh, forse stiamo un po' esagerando. No?
Fossi stato io al centro di questo "scoop" avrei semplicemente precisato che non sono stato di certo io a decidere di farmi inserire in quella videata, che non ho pagato nessuno per farlo, e che tutt'al più si tratta di un tecnicismo del portale. Youtube sprona la gente a navigare e rinavigare il sito perché quante più sono le pagine viste, tanto più ci guadagna. Ovviamente, per dar modo ad un novellino di navigare tanto nel sito, gli si consigliano canali che hanno tanto feedback. Ed è inutile negare che i Fancazzisti, Favij, Yotobi o FrankMatanoGames non abbiano un buon feedback, anzi...

C'è un però. Dopo aver fatto la ramanzina al cospirazionista di turno (eh fidatevi che ce ne sono così tanti, che i miei ruggenti post di due anni fa non sono nulla in confronto!), ci terrei anche a commentare alcune infelici affermazioni fatte in quell'impeto di rabbia da Yotobi. Da persona civile e calma, espongono le mie argomentazioni.
1. Le caste le avete create voi. Le caste non ci sono. E se ve lo dico io, per l'amor di Dio, credetemi... che sono in pigiama.
Utilizzare il termine "casta" è effettivamente forte e fuori luogo; io sono il primo ad averne preso le distanze. Yoboti magari non farà parte di questi "gruppi organizzati" ma.. è innegabile che queste "caste" esistano eccome. E ne abbiamo di esempi da fare! Vogliamo parlare di agenzie di management che imbastiscono collaborazioni a scopo di lucro millantando di "promuovere talenti"? Vogliamo parlare di brand che - sempre per soldi - spingono personaggi del web a fare product placement? Io sono stato il primo sulla faccia di Youtube Italia a sgamare il product placement che facevano alcuni youtuber grazie alla distrazione di un arcinoto Founder  su Milano. Non nascondiamoci dietro ad un dito. C'è gente che ha svenduto persino i propri feed canali per circa 50€, rimanendo in tema "la società dei magnaccioni" (cit.).
2. Io non ho il tempo materiale di mettere il "mi piace" ai video. Così io, così come Canesecco, Guglielmo, Frank...
Qui si riapre la questione dei feed liberi/privatizzati. Posso comprendere il fatto che Karìm sia super-impegnato lavorativamente (per carità, ben venga!) ma reputo impossibile che uno youtuber che fa video propri non abbia minimamente interazioni con gli altri video della stessa community che frequenta. La protesta dei feed pubblici - che insorge da mesi - non chiede agli youtuber popolari di visionare tutti i video dei canali piccoli per poi votarli come fossimo ad X Factor ("per me è sì" = mi piace che finisce nei feed canale; "per me è no" = t'attacchi). Non chiede la Cura Ludovico. Chiede semplicemente di rispettare le norme di civile convivenza: tieni i feed pubblici e se per caso incappi in un video che reputi bello, carino o meritevole gli metti il mi piace, come fanno tutti in una community normale. E basta. Dev'essere una cosa estemporanea, fatta in maniera del tutto spensierata, semplice.
3. Il pubblico ha sempre ragione. Favij rovina Youtube? Siete voi che rovinate Youtube!
Avete presente quel modo di dire "Il cliente ha sempre ragione". Beh, scordatevelo. E non perché ve lo dice uno che ha lavorato nelle più disparate attività commerciali della provincia, ma perché è di per sé un ragionamento sbagliato. Dovessimo sopperire a questa regoletta, dovremmo attestare che il film "Fuga di Cervelli" fa bene al cinema italiano perché ha staccato tanti biglietti. Ed è una affermazione aberrante. Ma  il pubblico gli ha fatto fare i cash e... il pubblico ha sempre ragione. No! Il bello è che poi, un attimo dopo, a questi stessi utenti che hanno sempre ragione gli si dà del cretini...
4. Yoboti: "Ma i miei video hanno 400-500mila visualizzazioni perché sono commerciali?"
Sì, se per commerciale intendiamo un prodotto che arriva al grande pubblico. Sì, se per commerciale intendiamo che è un prodotto in linea con i video più di successo (= intrattenimento, video che fanno ridere). Sì, se ricordiamo che Yotobi ha rinnovato il suo canale ripartendo con la recensione del film più commerciale della storia di Youtube Italia: "Fuga di Cervelli". Yotobi stesso, ad oggi, è definibile un personaggio commerciale visto che ha anche un canale di gameplay (altra grande moda del momento). Per come la vedo io.
5. (Mi sono arrabbiato così) perché sono sette anni che assorbo gente come voi (riferito a chi parla di cospirazionismo sui "massimi sistemi di Youtubbbbe")
Ammesso il fatto che anch'io sono un po' appesantito dai vlogger che non fanno altro che macinare views su Youtube semplicemente parlando male di altri youtuber, sono assolutamente atterrito da questa affermazione. Ma soprattutto della reazione avuta nella live anche dopo la richiesta dall'interlocutore di Yotobi a calmare un po' gli animi. "Faccio così perché sono 7 anni che assorbo critiche" è stata la sua giustificazione. Non credo che il povero Karìm sia segregato in una cella d'isolamento la cui unica fonte di comunicazione con l'esterno sia Youtube; avrà avuto anche lui dei momenti di svago: delle passeggiate, delle uscite serali, magari anche delle brevi vacanze. Dire di avere sul groppone un torto durato sette anni, dunque, non è una giustificazione per me. Se proprio ti fa così male stare su Youtube e ricevere feedback negativi (che ci saranno sempre e per tutti), in tutta sincerità ti consiglio di allontanarti... ma giusto un paio di mesi, eh. Per tirare una bocca d'aria.

Poi, vorrei dire, non è proprio la prima volta che Yotobi sfoga la sua rabbia online: fra Twitch, Twitter e Facebook... ricordo persino di essermi buscato alcuni suoi "vaffanculo" per una frase che, a dirla tutta, poi è stata persino quotata da lui stesso circa un anno e mezzo dopo. 
6. "Io fossi in te mi vergognerei ad uscire di casa", 
"Oh, l'intelligenza del pubblico di Youtube è quella (=limitata, ndr.)... non è che possiamo farci poi così tanto!" 
"Sto parlando con un cartello stradale su cui ci hanno messo sopra la bomboletta" 
"Lui è un ragazzo troppo impegnato a rompere il ca**o su Youtube" 
"Appena prendo la patente, mi sbattono subito in galera: devo conciare tanta di quella gente che tu nemmeno t'immagini..." 
"Non capisci un cazzo. NON-CAPISCI-UN-CAZZO!" 
"Sei una merda. Lo devi ammettere".
Tutti questi insulti gratuiti e coloriti, oltre a non aver dato nulla alla conversazione, hanno fatto scendere il latte alle ginocchia a molti.

Questo è il mio personale commento a tutto quello che si ascolta nel video che trovate ad inizio articolo e, più in generale, su quello che ho avuto modo di capire della questione. Se ci sono novità sul caso o altre parti di questa live che purtroppo non ho potuto ascoltare e commentare, me ne scuso fin da adesso.

"Pensate con la vostra testa a tutto ciò che vi passa accanto" 
- Cit. Yotobi.
Yotobi vs Daniele Andreani: Le riunioni di condominio ci fanno un baffo! Reviewed by Gigi Gx on 12:50 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.