Top Ad unit 728 × 90

Tips & Tricks per We Tube

Tranquilli, stavolta non farò ragionamenti peperini, ecco perché il titolo non inizia con "Youtubbite Acuta". Per questa volta mi limiterò a scrivere cose molto leggere, non voglio dare adito ad arrabbiature che poi sfociano in commenti volgari, insulti, video di sfogo e robe varie a cui sicuramente non avrò tempo di rispondere a causa dei nuovi impegni lavorativi  che da un po di tempo a questa parte mi riempiono le giornate. Sarò sincero: non ho visto proprio tutti-tutti i video della playlist di We Tube, molti me li sono persi per via del fatto che non sono iscritto al canale Tim. Detto questo, sotto uno dei video avevo promesso all'ideatore di Web Tube che avrei pubblicato un video per parlare di cosa mi è piaciuto e di cosa mi ha lasciato perplesso del progetto ma avendo rumori in casa e spostamenti vari di persone, ho deciso di scrivere qui il "discorso" che avrei detto a voce, alla fine è uguale.




In principio fu il caos
Alla presentazione del progetto si sono alzati molti polveroni, alcuni giusti (a mio parere), altri forse aizzati dal fatto che alcuni personaggi che ne fanno parte sono "scomodi". Ci fu addirittura un cambio di descrizione nell'infobox del video promozionale per smorzare gli animi ma... ormai il danno era fatto. A quel punto, addirittura la responsabile dell'agenzia organizzatrice, tale Sig.ra Papa, cerco di salvare un po la pellaccia a "We Tube" giustificandosi con frasi come:

L'idea del progetto nasce dal condividere piccoli tips & tricks ... Non si insegna nulla, si condividono pratiche ... non è ancora stata pubblicata la scaletta ... il progetto non è nato e finito, ma è in itinere e come tale andrebbe affrontato...
Peccato però che a meno di 15 ore dalla pubblicazione di quella frase, venne pubblicato il secondo video con tanto di nomi, date e argomenti delle lezioni, dove ricordiamo non si insegna nulla.


La parole stanno sempre a zero
Probabilmente le polemiche non erano abbastanza. Ci ha pensato BonsaiTv ha rinvigorirle un po. In una video-intervista, Daniele Doesn't Matter, mentre spiega il progetto, si lascia scappare:
IlTuboDiGiò aveva un idea: creare un canale nel quale offrire... dei tutorial a chi si avvicina... al mondo di YouTube... Abbiamo segnalato alcuni casi di successo e riteniamo siano in grado di raccontare come loro hanno ottenuto determinate visualizzazioni... (WeTube) era un idea de IlTuboDiGiò e anche una richiesta di YouTube Italia... E come tutti i progetti, si ha un idea e poi si cercano gli sponsor per la sua realizzazione... Cosa succede? Ci vuole un'azienda, uno sponsor... che renda possibile un determinato progetto...
Parole che suonano un po' come un controsenso: E' un progetto "chiesto da Youtube" / "però ci vogliono gli sponsor" e fondamentalmente anche la cosa dei casi di successo non era molto chiara, sembrava quasi una scusa per dire "abbiamo preso chi cacchio vogliamo noi, d'accordo?". E infatti così è stato. La produttrice del progetto non è altri che Show Reel, quella che ha prodotto Freaks!, A tu per Gu, e così via. Fondamentalmente un'azienda deve incassare e di certo non si fa alcun scrupolo nel selezionare i propri collaboratori quindi in risposta a Federico84 che parlava di Youtuber di seria A e quelli di serie B rispondo che non è YouTube che manda i propri utenti a partecipare a questi progetti. Anche se quelli che fanno più visualizzazioni, vengono più coccolati da Google Milano, su questo potresti aver ragione.

A queste parole, capirete bene che qualsiasi cosa organizzata da una ditta privata non possa in alcun modo risponde a dei bisogni di YouTube o Google. Dici che a YouTube Italia non hanno abbastanza fondi per produrre un corso fatto da professionisti? Mah!

La cosa che però ha fatto innervosire molti è il fatto che si è spacciata questa cosa super finanziata come un aiuto per gli utenti, a mò di beneficenza. Ma sopratutto, visto che il progetto consistenza nel fare un paio di video in 5 mesi, a che pro "cercare sponsor per la sua realizzazione"? Ci sono un sacco di canali che lo fanno gratis! Ma come dicevamo prima c'è di mezzo la Show Reel... e le aziende devono incassare.


Mammia mia dammi cento lire che in America voglio andar...
Parlando di sponsor, è curioso sapere che quei mattacchioni degli americani, un paio di anni fa si sono lanciati nello stesso progetto de IlTuboDiGio. Non sto dicendo che ha copiato, per carità di Dio... Solo che in America hanno ben pensato di prendere uno sponsor come quello della Sony, che produce software di editing, reflex, casse, microfoni... Insomma, uno sponsor sicuramente coi contro-bip- e che sicuramente ha interesse a sviluppare un discorso del genere. In Italia si è deciso di farsi promuovere da una compagnia telefonica... Non c'è molto da commentare. Volevo solo precisarlo.


Da grandi poteri derivano grandi responsabilità
Secondo il mio modestissimo parere, si sono fatte alcune scelte non propriamente azzeccate sotto il profilo dell'organizzazione. In primo superiore, lezioni di marketing, mi è stato insegnato che quando si inizia un progetto, a maggior ragione se è finanziato da qualcuno più grande di noi, bisogna inquadrare bene la situazione iniziando subito dal target a cui noi vogliamo offrire il nostro prodotto/servizio.

Mi sono subito chiesto: ma il target di We Tube, qual'è?
Utenti che non sanno neanche cosa significhi videocamera? Forse coloro che conoscono gli strumenti ma non li sanno usare? Oppure quelli di un livello un po' più avanzato che vogliono delle chiare conferme? e se invece il corso era per gli esperti?

La risposta è stata prima un "boh", poi un "mi riguardo alcuni video" per finire in "un po tutto e un po niente". Infatti i video sono troppo poco omogenei, parlando di livelli di apprendimento. Si passa con scioltezza da un "Scrivi bene il foglietto la tua sceneggiatura" a "Primo Piano, Primissimo Piano, Campo Lungo, Piano Americano.." oppure da "Ricordati di metterti una maglia bella e colorata e ri-ordina camera tua" a "Procuratevi: PC, DAW, Libreria di VST e tastiera MIDI. Adesso però parliamo di equalizzazione...". Si potevano, per esempio, ordinare i video in base alla difficoltà d'apprendimento (dai primo per i newbie agli ultimi per i super-esperti). Pazienza.


Eccellente!
Come anticipato da Daniele ("il santo patrono degli youtuber" ma non il mio, visto che sono ateo LOL!) il cast è scelto perché sono delle eccellenze nel loro campo di appartenenza. Parliamone. Come è stato detto già da Roberto, fa strano veder parlare di imitazioni Hivangrosny che, per carità di Dio, sarà pure bravo (io non seguo il suo canale) ma se parliamo di eccellenze due nomi su tutti spuntano su quel campo: Zombiekiara, diventata celebre per aver imitato un grosso numero di guru del makeup, oppure Marcantonio Scaramuzza che viene dall'Accademia di Claudio Insegno (mica cotica!).

Quella che sto per dire è una cazzata, prendetela come un suggerimento per una prossima edizione di We Tube: avrei preferito Victorlaszlo88 nel tutorial sulle recensioni. Con questo non sto dicendo che  Yotobi non sia in grado però, a mio modestissimo parere, se vogliamo parlare di recensione-recensione... beh... il recensionista per antonomasia è Victorlaszlo88. Yotobi forse se la gioca più sul comico/regia.


E' arrivata la Robba Bella!
"Abbiamo aggiungo altri 10 nuovi Youtuber in base alle vostre segnalazioni...". Daniele, carissimo, ma perché devi dire 'ste puttanate in video? I nuovi youtuber sono, casualmente, quelli scelti dalla partecipazione alla Domenica delle Arance di AIRC (a cui queste persone hanno partecipato gratuitamente, ci tenevano che lo scrivessi). E la Domenica delle Arance da chi è organizzata? Ma da Show Reel, ovvio! Per la serie "se partecipi gratis a questa cosa... *ammicca-ammicca* vi facciamo fare un video tutorial per aiutare gli utenti di youtube *ammicca-ammicca*". Spero non sia così comunque. Ma anche se fosse, non mi stupirei: le aziende hanno bisogno di pecunia.
Non discuto sull'elaborato di questi nuovi arrivati di cui non ho visto nessun video.


And last but not least...
Robe random che non ho saputo incastrare nelle categorie precedenti:
• Mi spiace per tutti coloro che si sono visti storpiare il loro nickname da un tizio della tim che magari youtube non sa manco come funziona, figurati a  sapere come si scrivono i nomi utente dei vari ragazzi.
• Mi è dispiaciuto vedere gente trattare argomenti che non si possono spiegare, figurati parlarne in 5 minuti: i miei docenti di teatro mi hanno sempre detto che la comicità non si può spiegare (alcuni dicono che sia una cosa innata, alcuni sconsigliano la mimica forzata, altri dicevano che è una pura questione di matematica e di tempi comici)
• Mi è spiaciuto vedere che video meritevoli sono stati snobbati (Zizzomagic 8mila views, media di WeTube 17mila): la gente è finita col seguite il personaggio, non il corso. Obbiettivo non raggiunto, gente!
• Mi è dispiaciuto vedere centinaia di commenti cancellati. Ricordo a tutti che Internet è libertà d'espressione.
• Mi è dispiaciuto vedere un pupazzo prendere in giro una persona che, fino a prova contraria, ha solo espresso il proprio parere. Non nel proprio canale, non nel proprio blog, non sul proprio facebook. Quel pupazzo ha perso qualunque tipo di credibilità...
• (Forse) Mi è dispiaciuto anche un po per la TIM. In fondo, anch'io sono un loro cliente.

Ps: ma è vero che tutti condividevano i video di tutti? Io vedevo solo Victor e Matemarika <_<
Il Gì Pensiero finisce qui.
Tips & Tricks per We Tube Reviewed by Gigi Gx on 21:26 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.