Top Ad unit 728 × 90

Sono incostituzionale: Uccidetemi. [26/07/2011]

Ultimamente credo che non si faccia altro che acclamare lo scandalo su argomenti veramente futili, su robe da "capitan ovvio" o comunque mai a qualcosa di veramente interessante/rilevante.
Oggi vorrei porre alla vostra attenzione qualcosa di cui nessun telegiornale ha parlato se non un paio ieri pomeriggio visto che si stavano rilasciando delle dichiarazioni pesanti da parte di alcuni politici.


Roma - La Camera boccia il provvedimento sul contrasto dell'omofobia. Sono passate le pregiudiziali di costituzionalità sul testo, presentate da Udc, Lega e Pdl con 293 sì, 250 no e 21 astenuti.Il testo di legge sull'omofobia era stato messo a punto dall'on. Paola Concia che, già a maggio, si era vista bloccare l'esame del testo dai voti di centrodestra.
Il provvedimento prevedeva l'aggravante per i reati di odio commessi nei confronti di gay, lesbiche e trans.
Pd, Idv e Fli hanno votato contro le pregiudiziali. Nello stesso Pdl c'è stata l'astensione di Claudio Scajola e il no di santo Versace.

Il presidente della Camera, Gianfranco Fini ha dichiarato: "Se fossi stato un semplice deputato che può votare e non il presidente, avrei votato convintamente contro le pregiudiziale. D'altro canto avete visto con quanti voti é passata".
Pierluigi Bersani ha detto indignato: "E' una vergogna che spero non passi inosservata, perché è una pagina brutta. Quando hanno approvato il reato di immigrazione clandestina non si sono fatti sofisticazioni, ora su una norma che è contro tutte le discriminazioni si sollevano argomenti inaccettabili. Dopo tante dichiarazioni mi sarei aspettato che ci fosse una certa coscienza in più".
Mara Carfagna, ministro per le Pari Opportunità, che si è astenuta, ha giustificato così la sua decisione: "Mi sono astenuta perché, pur non condividendo alcuni passaggi della proposta di legge presentata dal Pd, avrei preferito che si arrivasse alla discussione nel merito del provvedimento, per migliorarlo.
Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà dichiara: "Questione morale è anche chiudere la porta in faccia ai diritti delle persone gay, questione morale è anche legittimare le violenze frutto dell'omofobia, questione morale è anche minimizzare i comportamenti intolleranti e razzisti. Ancora una volta questo Parlamento si mostra incapace di capire ciò che accade nella società e si chiude nel proprio cuore di tenebra".
Daniele Capezzone, portavoce del Pdl, ha scritto in una nota: "La Camera ha perduto un'occasione per dare un contributo positivo al contrasto di ogni discriminazione a sfondo sessuale. Da liberale accetterei e condividerei le obiezioni contrarie all'inserimento di ulteriori singole e specifiche aggravanti (in questo caso, la discriminazione sessuale e in particolare omofobica), se il nostro sistema normativo non fosse già pieno di numerose altre aggravanti, su tanti specifici temi. Da liberale, insisto, a me pare che le strade siano due: o si eliminano le altre aggravanti, oppure non si vede perché - una volta che se ne sono già ammesse tante - non si possa ammettere anche quella relativa all'omofobia".

(LaVoceItalia.it)
Non lo so,  dovrei commentare una roba del genere?
Dovrei davvero commentare il fatto che viviamo in una società così retrograda che in politica si fanno problemi di quante leggi dobbiamo avere perchè averne qualcuna in più non si può?
Neanche se gli pesasse il culo a Capezzone e se la dovesse accudire a casa sua sta legge contro l'omofobia...

Vi ricordo che in Italia, gli omosessuali sono circa 3 MILIONI ed ovviamente per colpa di una quarantina di contrari + una ventina di astenuti (che diciamocelo, solo quelli che per pararsi la faccia e non dire che hanno votato contro, dicono "mi astengo") per l'ennesima volta non è passata una legge pro-omo nel nostro stato. Sono state create leggi per ogni genere di "minoranza" e guarda caso "questa qui" salta sempre.

Bombe carta in Gay Street, attacchi all'uscita dal Gay Village, minacce di morte, persone che pur di non farsi scoprire si sposano con altri di controvoglia, il Vaticano che grazia i preti pedofili ma condanna l'amore fa gente dello stesso sesso... tutto questo cosa ci ha insegnato?
A quanto pare, ai politici italiani nulla.

Non so se essere allibito o annoiato della situazione, sta di fatto che da oggi possiamo considerarci una nazione incostituzionale.

L'Amaro Gì pensiero finisce qui.
Sono incostituzionale: Uccidetemi. [26/07/2011] Reviewed by Gigi Gx on 16:32 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.