Top Ad unit 728 × 90

Roma Web Fest 2014 e il mistero dei vincitori


Scrivo da un bel po' di tempo di web serie e concorsi dedicati alle web serie ma - sarò sincero - la prima edizione del Roma Web Fest non l'ho proprio seguita. Ho giusto riportato alcuni comunicati stampa nelle varie testate web per cui scrivo. Voi vi chiederete perché... e io vi rispondo: sono in contatto con moltissimi altri direttori artistici di altri concorsi dedicati alle web serie e TUTTI (ma proprio tutti) quando sentono parlare di Roma Web Fest storcono il naso. E le motivazioni sono varie.

Così quest'anno, pur di capirci qualcosa in prima persona, mi sono appostato sulla pagina Facebook dell'evento per capire se le voci sul loro conto fossero infondate o meno. In prima battuta scopro che, una volta chiuso il bando di selezione, questi genietti del Roma Web Fest cambiano il regolamento del concorso (questo si legge sul web fra fanpage.it e maridacaterini.it) penalizzando o premiando alcuni progetti a loro insindacabile giudizio. Scopro anche che ne è nata una grossa diatriba fra coloro che hanno pagato la tassa d'iscrizione e i social media manager dell'evento; social media manager che, come se niente fosse, cancellano post e commenti come se niente fosse.

Come se già quest'atteggiamento non fosse già abbastanza (voglio dire, se sai di aver ragione rispondi e basta senza cancellare le varie lamentele), i responsabili si sono lasciati scappare un comunicato abbastanza triste nel quale davano dei "rosiconi" a coloro che non hanno passato le selezioni. Purtroppo anche quello cancellato dopo 24 ore da Facebook. Si è parlato anche della presenza di parenti di candidati alla vittoria nel gruppo di giurati, di finalisti che non hanno i criteri necessari richiesti dal bando di partecipazione e... non solo. Leggetevi QUESTO e QUESTO post per capirci di più. 

Ma adesso passiamo al succo della questione: i premiati di quest'anno. Io non sono Sherlock Holmes e non lavoro per la CIA, dunque le informazioni che vi fornirò qui sono pubbliche. Sta a voi decidere se sono tutte casualità date dal fato o se forse alcuni dei vincitori non hanno proprio meritato la targa grazie alla loro web serie.

Due premi per ZERO
Ho scoperto con mia grande sorpresa che i tre mini spot realizzati da ZERO sul mondo del precariato sono stati definiti web serie e che, sempre con mia grande sorpresa, siano riusciti a portare a casa ben due premi: il premio miglior scena comica e il premio miglior attore. Mi sorprende non perché i progetti firmati ZERO siano scadenti ma per via di questo stamp che io stesso ho effettuato circa un mese fa....


ZERO era - ed è tuttora - fra le pagine "amiche" del Roma Web Fest da circa un mese. Ancor  prima che scattassero fuori i nomi dei finalisti. E nessun'altra web serie è inserita in questa sezione dedicata alle !pagine amiche", che è comunque una vetrina web. Preveggenza? Casualità? Oppure qualcuno già sapeva chi avrebbe dovuto portare a casa dei premi?

Premi agli sponsor?
Fra i finalisti di quest'ultima edizione abbiamo trovato I Trombamici e il web movie pubblicato ad episodi Elba (2 premi). Ora il caso vuole che entrambi i realizzatori di questa serie facciano parte di un network - tale Greater Fool Media - che si è occupato anche della realizzazione della messa in streaming della cerimonia di premiazione. Anche qui, non discuto sui contenuti della serie - stimo i Licaoni - ma anche questo è un caso?
I premi simpatia
Non si è ben capito come ma, durante l'evento, sono stati premiati anche i The Jackal che non erano nemmeno in concorso. Cito testualmente cosa ha riportato il blog VisionaryWeb in merito a questo premio: 

"Premio speciale assegnato dai direttori del Roma Web Fest ai The Jackal"

Un po' come se i direttori del Roma Web Fest volessero tenerseli buoni, sotto la loro ala. Perché ammettiamolo: Ciro Priello e soci generano valanghe di visite e molta visibilità online; visibilità che forse manca ancora al Roma Web Fest. E ai loro direttori. Forse.

Chiude in bellezza anche Silvestrin, regista che ha vinto praticamente quasi tutto con la sua Under the series. Non vorrei sbagliarmi - e se mi sbaglio, chiedo scusa fin da adesso - ma sembra che fra il Romw Web Fest e il regista ci sia una specie di amicizia o legame: non è difficile trovare interviste ed ospitate del regista realizzate dal RWF solo negli ultimi dodici mesi. Silvestrin è arrivato addirittura a copia-incollare i comunicati stampa del premio sulla sua pagina Facebook. [Vedi qui] Un po' deboluccia come teoria? Non lo metto in dubbio ma tutto questo insieme di cose non rendono di certo giustizia a qualcosa che si è autodefinito come "il primo festival ufficiale (?) dedicato alle web series in Italia".
Roma Web Fest 2014 e il mistero dei vincitori Reviewed by Gigi Gx on 13:07 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.