Top Ad unit 728 × 90

I 10 migliori programmi tv del 2013


Sapete che ogni volta che si giunge a fine anno, si fanno sempre le classifiche di rito sul "meglio di" e sul "peggio di"? Bene, è altrettanto tradizione che io delizi qualche blog o sito per cui collaboro della classifica coi migliori programmi dell'anno. Per questo 2013, ho deciso di pubblicare la TOP 10 qui visto che ho intrapreso questa mini rubrica dal titolo "Il Rompi Tv" un po' su tutti i miei domini personali.

Nessun ordine di classifica, sono solo dieci programmi degni di nota più alcuni di sfuggita a piè di pagina.  

- Tale e Quale Show: L'unico vero programma di successo nell'intrattenimento di Rai Uno. "Tale e Quale Show" è un talent che è anche un varietà; un mix fra il ricordo delle voci più importanti della musica nazionale ed internazionale ed il sano trash amato da social addicted. Peccato che a vincere la trasmissione, molto spesso, sia il raccomandato di turno. 

- Masterpiece: Ne avevo già parlato in un altro articolo qui sul blog ma cercherò di ripetere il tutto in poche righe. Il talent show per scrittori di  Rai Tre "Masterpiece" è una scommessa che secondo me non tradisce le aspettative, per lo meno in fatto di qualità. Avvincente la prova immersiva, che puntualmente ci fa notare la differenza di linguaggio fra vari concorrenti e le varie possibili interpretazioni di uno stesso luogo o evento. Speriamo nella curiosità degli italiani quando il programma approderà nella prima serata. Merita.

- The Chef: Nel bombardamento di programmi tv sulla cucina, è difficile costruirne uno nuovo che abbia una propria identità. Il talent culinario di La5 "The Chef" invece ci è riuscito pienamente. Dalla sua inoltre ha ben tre interessanti spunti: l'elevazione della food blogger Chiara Maci a capo squadra di un gruppo di cuochi (i blogger sono solitamente trattati come i poveracci della rete, non come una figura semi-professionale), l'uso di chef non sdoganati e l'uso di una piattaforma video per chiedere ai telespettatori di inviare le propria video-ricette (che poi diventata oggetto della prova eliminazione).

- Gazebo: Chi l'avrebbe mai detto che dopo una prima annata fortunata, Gazebo sarebbe ritornato in onda da settembre 2013 con ben tre appuntamenti a settimana? Diego Bianchi e il suo team (Missouri4, Makkox e Marco Da Milano) hanno imbastito una rischiosa operazione che li avrebbe potuti portare alla sovraesposizione ma, fra incursioni nei principali eventi politici e clip da youtuber, Zoro è riuscito in questa titanica impresa. Ancora una volta, un bravo oratore e una semplice videocamerina a braccio sono più efficaci di qualunque anchorman televisivo.

- Crozza nel Paese delle Meraviglie: Per quanto siano in molti a non amare la comicità di Maurizio Crozza, io ho personalmente adorato "Crozza nel Pese delle Meraviglie". Dall'imitazione di Razzi a quella di Renzi, passando per Kazzenger, Papa Francesco e il suo frigo, la (non) Marina Berlusconi e tanti altri. Forse lo apprezzo di più su La7 che nella copertina di Ballarò. In ogni caso, più Crozza per tutti.

- Pechino Express - Obiettivo Bangkok: Il giusto mix fra reality, gameshow e programma di divulgazione documentaristica: "Pechino Express" è riuscito a migliorarsi in questa seconda edizione, smussando i piccoli problemi saltati fuori nella prima edizione. Ottima la verve di Costantino Della Gherardesca che è riuscito ad intrattenere il pubblico grazie alla sua simpatia sulle righe e al buon uso dei social network. Quando l'interattività premia.

- Il Testimone: Raccontare l'attualità italiana e il lifestyle europeo in maniera semplice, giovane ed alternativa: questa è la scommessa vinta da Pif e il suo "Il Testimone" che si conferma ancora una volta come uno dei pezzi pregiati fra le produzioni originali di MTV Italia. Altro che le Ginnaste! Carlo Freccero ha recentemente citato questo programma eleggendolo "da servizio pubblico". Non credo ci sia altro da aggiungere.

- X Factor 7: Non ho Sky ma ho avuto modo di seguirlo - soprattutto per lavoro - attraverso i video in streaming. Devo dire che forse la vastità musicale dei concorrenti quest'anno non mi ha fatto proprio impazzire (ma li avete sentiti gli inediti?! O_O) però il programma si conferma decisamente come fra i più riusciti dell'anno. Complice anche un fantastico Mika che ha portato un po' di verve in una edizione altrimenti barbosa e speculare a quella dell'anno scorso.

- La Prova dell'Otto: Qui riceverò una serie di cazziatoni allucinanti. Ci tenevo molto però ad inserire "La Prova dell'Otto d Caterina Guzzanti" nella TOP10 del 2013 perché finalmente ha messo in piedi quello che il pubblico vuole vedere in un programma comico: gli sketch. Basta con i comici che salgono sul palco, fanno il monologo (che magari fa pure schifo) ed esce per far spazio ad un altro suo simile. È un sistema che non funziona più come un tempo. Ci vogliono gli sketch registrati, una ironia un po' più à la Youtube! E poi a me La Prova dell'Otto ha divertito non poco: lo ammetto.

- Glob, l'Osceno del Villaggio: Un po' più di nicchia, devo dire, ma fra le eccellenze io ci metterei anche lo show satirico di Enrico Bertolino "Glob". Non sono mai stato un grande amante di Bertolino, eh... però devo dire che questo format, per quanto sia semplice, in realtà è estremamente efficace. Satira a raffica e la mitica falsa rassegna stampa di fine puntata che si riconferma, ancora una volta, come una spiritosaggine cotta a puntino.

Note a piè di pagina (programmi degni di nota, non presenti nella lista): Top One, Made in Sud.
I 10 migliori programmi tv del 2013 Reviewed by Gigi Gx on 01:39 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.