Top Ad unit 728 × 90

#BaldForBieber ovvero perché non credere a tutto quello che c'è scritto su internet


Il mondo dei blogger è fatto di pagine su pagine di contenuti. Storie, intuizioni, pensieri, riflessioni: tante robe. Spesso vengono scritte cose vere e giuste, molto più spesso vengono pubblicare castronerie. Fortunatamente, al momento, quasi tutte le cose da me ipotizzate poi si sono rivelate vere (l'ultima ieri) ma se c'è una cosa che mi da realmente fastidio sono tutti quegl'internauti che pendono dalle labbra del singolo post, blog o status pubblicato sul social di turno.

Questo ovviamente, oltre a svelare il tasso d'ignoranza della gente italiana sulla rete, poi si riversa in tutte le sue forme: adultominkia che scrivono in caps lock status Facebook del tipo "OMMIODDIO MONTI HA AVUTO L'AUTORIZZAZIONE PER SPIARE NEL MIO PROFILO!" o pacchianate del genere. Per non parlare dei tuttologi affermati alla sola lettura di due paragrafetti di Wikipedia. La storia vera che vi sto per raccontare è una roba esilarante proprio a tema.

Alcuni giorni fa, viene lanciata sulla rete la notizia che Justin Bieber ha scoperto di avere il Cancro che è ha subito una prima Chemioterapia con conseguente rasatura a zero dei capelli. La notizia si è estesa a macchia d'olio, e le beliber di ogni parte del mondo hanno iniziato a reagire in maniera abbastanza incosciente a questa notizia che, sebbene fosse sulla bocca di tutti, nessuno aveva le prove concrete della notizia.

In poche ore su Twitter è diventato Trend Mondiale #BaldForBieber (Calvi per Bieber) e alcune si sono fatte davvero calve, registrando addirittura l'avvenimento da mettere poi come feticcio su Youtube. Il "bello" di tutta questa storia è che per seguire al loro massimo l'idoletto della situazione nessuno si è degnato un attimino di cercare una fonte più accreditata o, per lo meno, da dove sia partito l'annuncio. Infatti, dopo ore e ore di tweet d'ursiani viene svelato che è stato tutto uno scherzo. Un mega troll certificato pure dal sito baldforbieber.com.

Insomma, basta.Quando leggete/vedete una cosa, non ereggetevi subito portabandiera: accertatevi quanto più possibile della credibilità dei fatti.
Il Gì Pensiero finisce qui.
#BaldForBieber ovvero perché non credere a tutto quello che c'è scritto su internet Reviewed by Gigi Gx on 02:02 Rating: 5

1 commento:

  1. Cretino non è che ti rasano a zero con la chemio. La perdita dei capelli è un effetto collaterale...

    RispondiElimina

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.