Top Ad unit 728 × 90

YouTubbite Acuta #20 [Markettoni, quando le aziende sbagliano...]

Per questa volta vorrei dire la mia senza scagliarmi contro gli youtuber... e voi direte "...e ci è voluto un anno per farcela?" e io vi rispondo "Ragazzi, guardate che non è la prima volta che mollo gli youtuber per discutere di qualcuno/cosa più in alto!".

Devo dire che se c'è qualcosa di più sbagliato degli youtuber che smarkettano qualunque roba gli venga dato senza un contegno, beh... quel qualcosa sono le aziende italiane e la loro totale incompetenza nel market placement. Questa riflessione mi è venuta spontanea soprattutto dopo i recenti (ma molto palesi) esempi. Ai tempi della tv, quando bisognava smarkettare un prodotto di fai-da-te, si lasciano casualmente far vedere i marchi nei programmi come "L'albero Azzurro", "Art attack", "Solletico", i programmi sul ri-uso della coppia Sardella-Janira, "Paint your life"... insomma una roba sicuramente coerente.

Mi chiedo dunque perché un'azienda di integratori vitaminici fa fare la reclame del proprio prodotto a recensori di film o a vlogger che parlano di trash? O meglio ancora, perché un prodotto della Nintendo viene spedito a gente che non centra 'na mazza fionda con il mondo dei gamer? La situazione poi risulta ancor più forzata quando un gamer deve fare un video recensione di un cellulare...  e poi dici che la gente prende male la faccenda: non ha mica tutti i torti.



Questo discorso invece lo hanno capito bene la case di cosmesi che prendono "di mira" una makeup guru e gli regalano dei prodotti sperando in una recensione positiva (se gli va bene, ovvio) o addirittura sottoscrivono delle collaborazioni: sono belle cose. Non voglio parlare delle guresse obbligate a parlar bene del prodotto sennò "son danni", quello è un discorso a parte.

Ovviamente non mi va qui di borbottare alla grande sul fatto che determinate "agenzie di collocamento per youtuber" stanno cadendo in flop uno più grande dell'altro facendo pubbliche uscire con evidentissimi problemi tecnici e di pubblico in sala (e chi doveva capire, ha capito). Tornando al discorso "prodotto-coerenza", queste aziende ci perdono davvero tanto. Prendiamo il caso dell'integratore per sportivi visto che è uno dei prodotti recentemente sbucati nel mercato youtube: io personalmente conosco due-tre canali che sarebbero realmente interessati a promuovere quel determinato prodotto visto che questi canali trattano di attività fisica, palestra, cura del corpo. Mi vengono in mente i saluteinmovimento oppure quelli di Passion4Profession. Cosa vuoi che gliene freghi ad una matassa di nerd affamati di patatine e videogiochi del nuovo prodotto per recuperare i sali minerali? O sbaglio?

Probabilmente avere delle collaborazioni occasionali non va a genio a determinate agenzie. Questa è l'Italia. Voi che ne pensate?

Il Gì Pensiero finisce qui.
YouTubbite Acuta #20 [Markettoni, quando le aziende sbagliano...] Reviewed by Gigi Gx on 23:14 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.