Top Ad unit 728 × 90

I tube, You tube, We tube... e triccheballacche!

Sinceramente non volevo scrivere qualcosa sul nuovo caso del momento, ancora una volta. Perché alla fine lo sappiamo tutti:  è gente presa da Show Reel srl che vuole farci dei soldi (essendo una società) e lo fa sfruttando i simpatici personaggi del web dando a loro un contentino (200/300€?).

Fondamentalmente le cose su cui si può discutere sono molte, soprattutto per come è stato impostato lo spot. Citazioni:
[01:02] Adesso vi andrò a spiegare come realizzare un video su youtube..
[01:15] Tranquilli, non saranno loro a spiegarvi come si fa un video su youtube.
[Nell'infoBox] Impara i trucchi della produzione audiovisiva con le Youtube Star e condividi il tuo talento!!! :-)
Smile a parte che è stato messo lì perché fa giovane (anche se ormai lo usa mia zia che ha più di 50 anni) l'idea che scaturisce da queste tre semplici affermazioni e che verrà mandato su youtube il corso del perfetto youtuber, un po' come quei corsi che trovate in edicola tipo "Diventa una perfetta cuoca con i consigli di Suor Gertrude" oppure "Corso Segaiolo, per diventare un perfetto boscaiolo!" ecc. ecc.

Nel giro di 12 ore è scoppiato il finimondogente che insulta, gente che tenta la difesa estrema parafrasando il testo in una serie di rocambolesche coincidenze, altri che fanno video approfittando del momento di panico generale e così via. Lo abbiamo visto un po tutti.
Due giorni dopo (14 dicembre) viene cambiata la descrizione dell'info box e viene sostituita con questo:
WETUBE è un progetto realizzato grazie a TIM Young che vuole raccontare, attraverso i protagonisti, l'evoluzione dei linguaggi e delle piattaforme dedicate ai giovani creativi contemporanei. WETUBE è un laboratorio dove gli utenti più esperti guidano e consigliano i beginner. Il progetto vede alternarsi come protagonisti i volti noti e le giovani promesse di Youtube per condividere la loro esperienza e il loro sapere con gli utenti.
Inoltre, è stato necessario anche l'intervento di una delle persone che lavorano all'interno di Show Reel per cercare di mettere a tacere un po' le polemiche. Non a caso, lo stesso commento di Francesca Papa ( e sottolineo lo stesso ed identico commento) è stato caricato sia sul blog di BarbieXanax sia su BonsaiTV che aveva trattato l'argomento. Quasi didascalico, come se qualcuno gli avesse imposto di far qualcosa per salvare la faccia col cliente, visto che fondamentalmente la società fece già una brutta figura facendo linkare questo video a NonApriteQuestoTubo (una marea di commenti cancellati).

Ora però le domande sorgono spontanee; se la signora Papa ha dichiarato che:
L'idea del progetto nasce dal condividere piccoli tips & tricks ... Non si insegna nulla, si condividono pratiche ... non è ancora stata pubblicata la scaletta ... il progetto non è nato e finito, ma è in itinere e come tale andrebbe affrontato.
1. Che cacchio di spot pubblicate?
2. State facendo retro-front perché avete capito che è stata fatta un enorme cazzata?
3. Anche volendo dare questi tips & tricks (=suggerimenti e trucchi) di cosa potranno mai parlare senza salire in cattedra? La Tim è un'azienda e non farà minimamente pubblicità gratuita ad altri marchi. Mi spiego meglio.

Vuoi parlare di montaggio? Hai bisogno di programma: Sony Vegas? Adobe? Pinnacle?
Vuoi parlare di riprese? Hai bisogno di attrezzature: Reflex Canon? Ottiche Sony? treppiedi dei cinesi?
Vuoi parlare di contenuti o temi da trattare? Hai bisogno di attualità (film usciti al cinema, la manovra, ecc.), di fantasia e creatività (come la spieghi?),

Ecco perché secondo me 'sta roba sarà tutto uno specchietto per le allodole il cui unico scopo sarà quello di portare visite alla nota azienda di telefonia che farà la parte della società giovane ma accaparrandosi migliaia di views e magari un centinaio di cliente in più... Gli unici consigli che si possono dare sono quelli che già da YouTube nelle sue Guide Ufficiali sulla condivisione e visibilità.

In fondo siamo passati da YouTube (il canale per te) a WeTube (il canale dei nostri).
Il Gì Pensiero finisce qui.

PS: non so se continuerò a commentare le mirabolanti trovate della creative farm X o del personaggio Y, tanto sappiamo tutti che alla fine le rivolte o i momenti di riflessioni sono pochi e, come dei fuochi di paglia, si spengono subito. La massa tornerà comunque a seguire i loro finti idoli di internet anche dopo aver ricevuto insulti o essersi venduto al primo prodotto cinematografico da sempre screditato da tutti.
Italia = Triccheballacche.
I tube, You tube, We tube... e triccheballacche! Reviewed by Gigi Gx on 21:21 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.