Top Ad unit 728 × 90

La scandalosa (?) campagna pubblicitaria di Benetton

La pubblicità è l'anima del commercio e soprattutto in periodo di crisi, fa molto.
E in fatto di campagne pubblicitarie, la Benetton si è sempre contraddistinta. Spesso (o quasi sempre) è stata criticata per i messaggi che ha lanciato, utilizzando come mezzo principale la fotografia a scopo sociale. Bambini multiraziali che si stringono in un abbraccio, un prete ed una suora che si danno un bacio, un bambino con il cordone ombelicale ancora attaccato, tre cuori (ma cuori veri) messi in fila sono gli esempi più famosi.
In questi giorni è partita la nuova campagna promozionale che quest'anno ha come tema "UN HATE" (Anti-Odio) e qual è il miglior modo per esprimere l'anti-odio se non con un bacio stampo? Qui sotto vi riporto alcuni dei manifesti pubblicati su internet e nelle più grandi città.

Capo di stato Cinese bacia il capo di stato Americano 
Sarkozy bacia la Merkel
Capo di Stato della Corea del Nord bacia quello della Corea del Sud
Il Papa bacia l'Imam
E su quest'ultimo si è scatenato un putiferio inimmaginabile. Oggi, alle ore 20:23 minuti l'Ansa ha pubblicato questo comunicato:
Benetton ritira la pubblicità con l'immagine del bacio tra il Papa e l'Imam del Cairo. La decisione è stata presa dopo che il Vaticano ha definito inaccettabile l'uso improprio dell'immagine del Pontefice. "Ribadiamo che il senso di questa campagna era esclusivamente quello di combattere la cultura dell'odio in ogni sua forma", ha detto un portavoce dell'azienda d'abbigliamento.
Cioè... ma si può chiudere una campagna all'insegna della pace per una cosa del genere?
Caro Ratzinger, modernizzati!  (:
Il Gì Pensiero finisce qui.
La scandalosa (?) campagna pubblicitaria di Benetton Reviewed by Gigi Gx on 23:30 Rating: 5

Nessun commento:

All Rights Reserved by il Gì Pensiero © 2014 - 2015
Designed by Themes24x7

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *

Powered by Blogger.